Seleziona una pagina

 “Coloro che possono immaginare qualsiasi cosa, possono creare l’impossibile.”

(Alan Mathison Turing, matematico e crittografo, tra i padri dell’informatica e dell’intelligenza artificiale)

Avendo già parlato in precedenza dei possibili impieghi dell’Intelligenza Artificiale in ambito industriale andiamo ora a descrivere nello specifico alcune delle possibili applicazioni dell’Intelligenza Artificiale per il Metaverso.

Ma che cos’è esattamente il Metaverso?

Il Metaverso può essere definito semplicemente come un’evoluzione di Internet volto ad aumentarne l’immersività tramite l’uso di ambientazioni tridimensionali e avvalendosi (facoltativamente) di visori per la realtà aumentata.

Sebbene l’interesse sul Metaverso si sia acceso solo di recente, in realtà il termine viene utilizzato per la prima volta nel libro di fantascienza del 1992 Snow Crash di Neal Stephenson dove viene descritto come un insieme di realtà virtuali connesse tra loro da un binario digitale. Il Metaverso lanciato nel 2021 con il rebranding di uno dei più famosi social network non è neanche il primo del suo genere: uno dei più famosi precursori
è senz’altro Second Life, piattaforma social, multimediale e online fondata nel 2003.
In Second Life gli utenti possono interagire tra loro all’interno di un mondo virtuale per socializzare, divertirsi e avere accesso ad attività di intrattenimento (come concerti, lezioni e mostre) sia individuali che di gruppo.

Il Metaverso nella sua accezione attuale è però qualcosa di più complesso di quel che si vede in Second Life: entrambe offrono uno spazio virtuale in cui le persone di tutto il mondo possono interagire per mezzo dei loro avatar ma il Metaverso si propone anche come tramite tra lo spazio reale e tangibile e quello digitale di Internet.
Il Metaverso attuale si prefigge inoltre l’obiettivo di trasformare l’attuale paradigma del web come piattaforma (Web 2.0) in web come ecosistema decentralizzato fondato sulla tecnologia blockchain (Web 3.0 o Web3).

Come sfruttare i dati del Metaverso tramite l’Intelligenza Artificiale?

L’adozione del Metaverso da parte del grande pubblico porterà all’accumulo di una grande quantità di dati con caratteristiche diverse da quelle ottenibili dall’Internet odierno: ciò è dovuto alla diversa modalità di iterazione tra utenti per via della tridimensionalità dello spazio virtuale da essi condiviso.
Il potenziale dei dati ottenuti mediante il Metaverso può essere sfruttato principalmente per mezzo di algoritmi di Machine e Deep Learning, da utilizzare per analizzare il parlato, il comportamento e le meccaniche di interazione che si svolgono in un meta-ambiente.
L’Intelligenza Artificiale attraverso la raccolta di dati sempre più dettagliati può portare ad ottenere un numero sempre più ampio ed elaborato di informazioni da sviluppare, permettendo di avere sempre più informazioni a disposizione sui propri visitatori e di avere delle interazione automatizzate sempre più interessanti ed evolute con gli utenti. 

Conclusioni

Il Metaverso, grazie allo sviluppo sempre più ampio delle innovazioni tecnologiche e concettuali esistenti, sta diventando sempre più presente nella vita quotidiana delle persone e, di conseguenza, non potrà non legarsi all’utilizzo dell’Intelligenza Artificiale in tutte le sue sfumature.